Three Weeks

“How apt that a performance in Edinburgh should begin with rain? During this video/dance performance, the inside and outside worlds collide around the theme of alienation. With a rainbow of colours, the dancers paint the bleak stage with movement while behind them a screen flickers with images: a pigeon, a naked man in a bath. Movements become wilder, and the energy precipitates throughout the theatre until the dancers collapse and you feel your breath synchronising with theirs in a moment of total absorption. The unnatural appears innate in the bodies of these top class dancers. They caress and repel one another, there is anger, fear and sympathy.

It is a piece which will leave you both perplexed and amazed”.

(Joanna Gill)

Post Correlati

Sipario

Sipario “Così forte il legame tra i due, così commovente. (…)  La grazia e la pregnanza di questa pièce, che dalla sua ha il dono di un’assoluta originalità, nel continuo cavalcare un’attualità priva [...]

Il Pickwick

Il Pickwic “La ricerca del gesto e del movimento qui mira all’essenzialità, alla pulizia, all’incisività, non ci sono sbavature né lunghe transizioni, e la scrittura coreografica appare dunque trasparente, limpida, resa con parole [...]

IoDanzo

IoDanzo “Quando la danza è arte e l’arte è tutto ciò che ci circonda e ci avvolge di emotività profonde e ricercate, allora la coreografa Francesca Selva rielabora con una netta personalità l’impulso [...]

Il Corriere di Lucca

Il Corriere di Lucca “Intensa, struggente (….) Convince e commuove la straordinaria interpretazione della danzatrice Silvia Bastianelli, protagonista di “Oppio”, lo spettacolo della Compagnia Francesca Selva/Con.Cor.D.A. (…) Una performance vibrante e mai volgare [...]